La nostra cucina

Della cucina pavese molto apprezzata è la carne di maiale, con il salame, la coppa, i cotechini e i sanguinacci.
Fondamentale per i piatti tipici è il riso: introdotto dagli Sforza nel XV secolo, viene usato per minestre e risotti di tutti i tipi.
Particolari sono i piatti a base di rane, anguille e pesci d’acqua dolce: citiamo la zuppa di rane, l’anguilla alla borghigiana e le rane in guazzetto.
Tra i dolci, oltre alla famosa colomba pasquale, si ricordano la Torta Paradiso, le pangialdine dei Morti, il pane di San Siro e le Offelle di Parona e il dolce di Ludovico il Moro
Celebri anche i vini della zona, tra i D.O.C. prodotti nell’Oltrepò troviamo: il Barbera, il Bonarda, il Moscato, il Pinot grigio e il Pinot nero.
Conosci il Cairoli? Una ricetta tradizionale tutelata e garantita dal gruppo AR.CO (artigiani e commercianti) di Gropello Cairoli: farina di riso, zucchero, burro, farina di frumento, farina di mais, uova, latte, lievito, aroma di limone e sale. Si narra che il biscotto fosse offerto da donna Adelaide Bono Cairoli ai suoi ospiti, Giuseppe Garibaldi compreso!
Peperone di Voghera, Asparagi di Cilavegna, la cipolla rossa di Breme, la zucca Bertagnina di Dorno, Pangialden, brasadè, pan di mort, i sulden dal brigant… Non sono i personaggi di una nuova saga bensì alcuni dei protagonisti della tradizione dolciaria locale de La Via dei Cairoli.

La Via dei Cairoli
Dolce di Ludovico il Moro